giovedì 15 dicembre 2011

Bollino rosa

Ecco un elenco degli ospedali in Veneto premiati con il bollino rosa

Programma Bollini Rosa 2010


Il programma è volto a identificare delle realtà clinico e/o scientifiche fortemente all’avanguardia nel panorama sanitario italiano al fine di facilitare la scelta del luogo di cura da parte delle donne. Alle strutture ospedaliere che possiedono i requisiti identificati dall’Osservatorio verranno assegnati dei bollini rosa che attesteranno il loro impegno nei confronti delle malattie femminili. L’obiettivo di questa iniziativa, è premiare le strutture che già possiedono caratteristiche a misura di donna e incentivare le altre ad adeguarsi nel tempo ai parametri definiti dall’Osservatorio.

per info

mercoledì 7 dicembre 2011

Jesolo sand nativity

JESOLO SAND NATIVITY

locandina Sand Nativity 2011
Locandina Sand Nativity 2011
Giovedì 8 dicembre 2011 alle ore 15 in piazza Marconi viene inaugurata la 10^ edizione di Jesolo Sand Nativity, il presepe di sabbia scolpito dai migliori artisti del mondo.

I migliori scultori di sabbia del mondo si ritrovano nella città balneare per realizzare un presepe di sabbia monumentale. Dal 2002, edizione dopo edizione, Sand Nativity è cresciuta sempre più come numero di visitatori e come uno dei presepi più conosciuti in tutta Italia.

Artisti: RICHARD VARANO direttore artistico
Damon Farmer (Usa), Daniel Belcher (Usa), Susanne Ruseler (Olanda), Marielle Heessels (Olanda), Baldrick Buckle (Regno Unito), Radovan Zivny (Rep. Ceca), David Ducharme (Canada), Etual Ojeda (Spagna), Pedro Mira (Portogallo), Alexey Schictov (Russia).

Alcuni dati tecnici
470 mq di area espositiva
1000 mc (circa 1500 tonnellate) di sabbia utilizzata
…oltre 100.000 visitatori

La manifestazione si svolge dall’8 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012.Orario: tutti i giorni 10 - 12 e 14 - 19, sabato e festivi anche 19 - 22
L’ ingresso è libero

giovedì 1 dicembre 2011

Musei civici spazio Famiglie




Come si partecipa
e prenotazioni


Costi


FAMIGLIE AL MUSEO 2011

Per chi e con chi
Il programma è rivolto alle famiglie che vogliono avvicinarsi al museo durante il tempo libero e condividere esperienze culturali ed estetiche, rese piacevoli grazie a giochi mirati e ad attività di animazione. E’ prevista, infatti, una pluralità di iniziative attivate simultaneamente in più sedi museali.

Perché
Per vivere questi luoghi famosi in tutto il mondo, ricchi di stimoli e suggestioni, attraverso esperienze uniche, straordinarie e inusitate, che offrono un’immagine nuova e inconsueta del museo come luogo di divertimento e aggregazione. Tutte le attività hanno carattere ludico, ma solo apparentemente: in realtà sono mirate a stimolare la conoscenza dell’opera d’arte, la capacità di osservazione e analisi, l’interesse e il rispetto per i beni culturali.

Dove e Quando
Di domenica, a partire da marzo, è organizzata a rotazione una serie di attività che vedono coinvolte le seguenti sedi museali:
- Palazzo Ducale
- Museo Correr
- Ca’ Rezzonico. Museo del Settecento Veneziano
- Palazzo Mocenigo. Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume
- Ca’ Pesaro. Galleria Internazionale d'Arte Moderna
- Museo di Storia Naturale
MUSEO
DATA

Il dinosauro ha fatto la cacca
13 marzo, 3 aprile, 16 ottobre, 11 dicembre
Museo di Storia Naturale


Il foglio animato. Laboratorio di pop - up
9 ottobre, 11 dicembre
Ca' Pesaro


Impronte di luce
4 dicembre 2011
Ca' Pesaro


La Sacerdotessa dei coccodrilli
4 dicembre 2011
Museo di Storia Naturale

giovedì 24 novembre 2011

Facebook e dintorni

Facebook e dintorni ...

logo facebook


Gli educatori del Servizio Sociale delle Municipalità Chirignago Zelarino e Marghera, in collaborazione con l'Associazione "Lecalamite", presentano Facebook e dintorni..., un progetto per saperne di più sui rischi ed i vantaggi sull'uso di internet e dei social network da parte di bambini e ragazzi.

L'iniziativa prevede due incontri dibattito, il 16 ed il 30 novembre 2011 dalle 20.30, rivolti a genitori, insegnanti e chiunque sia interessato al tema. I titoli dei due incontri sono "Social network: oltre il mi piace e non mi piace" e "Minori in rete: istruzioni per l'uso".

Le due serate, la cui partecipazione è gratuita, si terranno presso il Centro Civico di Via Catene 65 a Marghera. Per informazioni è possibile contattare gli educatori del Servizio Sociale della Municipalità Marghera ai numeri 041.924371-329.7508284 e all'indirizzo e-mail educatori.marghera@comune.venezia.it o gli educatori del Servizio Sociale della Municipalità Chirignago Zelarino al numero 041.2749919 e all'indirizzo e-mail educatori.cz@comune.venezia.it.

Il progetto Facebook e dintorni... prevede, inoltre, degli interventi rivolti agli studenti di alcune classi delle Scuole Secondarie di I Grado delle due Municipalità.

L'Associazione "Lecalamite", partner delle Municipalità nell'organizzazione dell'iniziativa, propone agli adulti interessati il corso Facebook...tutti usano i social network!, per scoprire vantaggi e limiti di questa realtà e avere una guida rapida ed aggiornata per poter seguire i ragazzi. Il corso si terrà il 13, 15 dicembre 2011 e 10 gennaio 2012 presso il Centro Internet Marghera Digitale di P.zza S. Antonio 17 a Marghera, dalle 20.15 alle 22.15. Per informazioni ed iscrizioni contattare lo 041.5383497.

giovedì 17 novembre 2011

Settimana dei Veneziani

17 Novembre - Settimana dei veneziani _ Collezione Peggy Guggenheim
In concomitanza con la Festa della Salute, si rinnova il tradizionale appuntamento con la Settimana gratuita dei veneziani: entrata gratuita per i residenti del Comune e della Provincia di Venezia su presentazione di un documento d’identità e/o tessera imob.

lunedì 7 novembre 2011

TELEFONO MAMMA

Il Telefono Mamma riceve il marchio d’impresa dal Ministero dello Sviluppo Economico

L’Aid – Associazione Internazionale Donne è lieta di annunciare l’ottenimento per Telefono Mamma dell’attestato di marchio d’impresa da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. La registrazione dell’immagine e del marchio di Telefono Mamma è stata attribuita dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione, in particolare dall’Ufficio Brevetti e Marchi. Un riconoscimento molto atteso, quello conferito al Telefono Mamma, creatura di Aid, che esprime in pieno la mission e gli obiettivi che l’Associazione Internazionale Donne persegue da tempo: occuparsi delle donne a 360° mettendole al centro di una rete di servizi e strumenti di accoglienza. «Sono molto soddisfatto per questo riconoscimento – ha dichiarato il vicepresidente, fondatore di Aid, il prof. Alessandro Peracchi – perché il nostro Telefono Mamma, unico nel suo genere, è a tutti gli effetti un telefono di servizio pubblico, dedicato alle donne e pensato per loro in un momento molto particolare della loro vita».

Il Telefono Mamma
Il Telefono Mamma è attivo tutti i giorni dalle 10 alle 20 chiamando il numero 06.98186518 le operatrici daranno tutte le informazioni necessarie riguardanti:
• La salute fisica e mentale dei neonati e dei bambini, consigli pratici sull' evento parto (pre parto e post parto).
• Allattamento, svezzamento, ritorno a casa del neonato.
• Arredamento della stanza del bambino.
• Nozioni di puericultura.
• L'assistenza alle neo mamme e ai neo papà per prevenire la depressione pre e post parto.
• Salute mentale dei bambini con particolare attenzione a depressione, fobie ed attacchi di panico.
• Sostegno alla preadolescenza ed adolescenza. Informazioni su patologie, terapie ed esami specialistici.
• Indicazioni legali riguardanti i minori, la coppia e la famiglia (separazioni ed affidamento).
• Informazioni sui corsi svolti presso le nostre sedi.
Come funziona Telefono Mamma?
Dopo un primo contatto con il personale di segreteria, formato per rispondere alle informazioni di base, la telefonata verrà smistata al primo volontario disponibile.
Chi sono i volontari di Telefono Mamma?
I volontari sono figure professionali quali medici, ostetriche, avvocati, psicoterapeuti, psicologhe, ecc.
Verrò messo subito in contatto con lo specialista di cui ho bisogno?
Si, secondo la disponibilità. Qualora non fosse possibile mettersi in contatto con lo specialista verrà richiesto il numero telefonico per essere ricontattati, oppure vi sarà dato il numero dello specialista da richiamare in orario stabilito.
Se avessi bisogno di un incontro, di una visita o di una seduta?
L'Associazione Internazionale Donne si occupa anche di questo, per tutti i soci che ne facciano richiesta.

Per info: www.aidonlus.it
Tel. 06.64564182


lunedì 24 ottobre 2011

Giochiamo in campo, Giochiamo in città

Cos'è

"Giochiamo in campo e giochiamo in città" è un'iniziativa dell'Assessorato al Commercio, Tutela del consumatore, Qualità urbana per offrire ai bambini occasioni di gioco nei loro luoghi quotidiani e, giocando, scoprire e imparare a conoscere i luoghi e le persone della loro città.

Venezia è città per i bambini perché offre loro uno spazio ideale per giocare: il campo. Mestre possiede luoghi "nascosti" a misura di bambino.

L'iniziativa vede la presenza, nel corso di alcuni pomeriggi a Venezia e a Mestre, di due educatori-animatori e un coordinatore della cooperativa Macramè, che si recheranno dove si ritrovano i bambini per stimolarli a giocare grazie ad attrezzature, materiali e idee che verranno proposte di volta in volta. Genitori e accompagnatori non verranno certo lasciati in disparte dagli animatori, ma coinvolti con entusiasmo nelle attività assieme ai bambini.

Scopo dell'iniziativa

L'iniziativa si pone quali obiettivi quelli di valorizzare l'importanza del gioco come momento di socializzazione e collaborazione, aiutando i bambini ad imparare ad usare correttamente e con rispetto le attrezzature, a scoprire, rivalutare e riappropriarsi dei giochi tradizionali (es. piera alta, campanon, strega comanda colore...), nonché a sviluppare capacità di collaborazione tra bambini e adulti.

Il proposito a medio/lungo termine è che i luoghi prescelti diventino, come accadeva un tempo, luoghi di gioco "sicuro" per i bambini e, al tempo stesso, luoghi naturali d'incontro dove far crescere una rete di adulti, genitori e nonni che con la loro presenza e partecipazione garantiscano la sicurezza e la serenità dei bambini

A chi è rivolta

Le attività sono pensate per due fasce d'età, bambini dai 3 ai 6 anni e ragazzini dai 6 ai 10 anni

Quando e dove

a Venezia
dal 26 settembre al 27 ottobre
dalle ore 16.30 alle 18.30

lunedì - in campo S. Margherita
martedì - in campo S. Giacomo da l'Orio
giovedì - in campo SS. Giovanni e Paolo

a Mestre
dal 28 settembre al 26 ottobre
dalle ore 16.30 alle 18.30

mercoledì - in piazza Ferretto

In caso di pioggia l'iniziativa verrà rinviata

Per informazioni

Per ulteriori informazioni
tel. 041716513 (cooperativa Macramè)
info@coopmacramevenezia.it

LINK

mercoledì 19 ottobre 2011

MESE DEL BENESSERE PSICOLOGICO

(106 Letture)


In Foto: L'Assessore ai Servizi Sociali Gianpietro Buiatti con il Presidente della Cooperativa Medialuna Ezio Bacchin.

L'Assessorato ai Servizi Sociali aderisce all'iniziativa "Ottobre mese del benessere psicologico". Si tratta di una serie di appuntamenti gratuiti che si terranno presso la sala Consiliare a Spinea e avranno il seguente calendario:

19 ottobre dalle 20.30 alle 22.30 il Dott. Marco Barbariga tratterà il tema: "Genitori e figli adolescenti: conoscersi e farsi conoscere. Educare alla relazione: percorsi di regole e percorsi di libertà."
27 ottobre dalle 20.30 alle 22.30 il Dott. Marco Barbariga tratterà il tema: "Genitori e figli adolescenti: conoscersi e farsi conoscere. La sfida dell'identità e della separazione".

"Attraverso iniziative come questa - spiega l'Assessore ai Servizi Sociali Gianpietro Buiatti - i cittadini ed in particolar modo i genitori e le famiglie possono confrontarsi in modo semplice e chiaro con le tematiche dell'adolescenza per costruire insieme percorsi virtuosi con specialisti di alto livello messi a disposizione da SIPAP (Società Italiana Psicologi Area Professionale). Info 800592625 - 3334027140.


http://www.comune.spinea.ve.it/index.php/news/6564

sabato 15 ottobre 2011

"Le famiglie protagoniste" 2011

Scade il 31 ottobre il bando "Le Famiglie Protagoniste 2011"

Scade lunedì 31 ottobre la seconda edizione del bando "Le Famiglie Protagoniste" progetto promosso dal Servizio Politiche per la Famiglia dell'Assessorato comunale Politiche Educative, Sport e Politiche per la Famiglia.

Dopo la sperimentazione dello scorso anno, che ha registrato grande successo tra le famiglie veneziane, e il primo premio assegnato al Comune, da Anci e Forum delle Famiglie, in occasione del Fiuggi Family Festival, anche i progetti del bando 2011 confermano l'obiettivo di valorizzare il protagonismo familiare e di rafforzare le reti informali di aiuto, favorendo iniziative in cui le famiglie partecipino in modo attivo e diretto.

I progetti dovranno quindi stimolare l'attivazione di percorsi di partecipazione, coinvolgimento e aggregazione, secondo il principio che vede nella famiglia il principale attore della costruzione dello spazio sociale e del bene pubblico. Le attività progettuali dovranno essere realizzate dalle famiglie a favore delle famiglie, nella logica della promozione di pratiche di cittadinanza attiva e di relazioni di auto aiuto.

Sono ammessi al bando, gruppi informali di famiglie residenti nel Comune di Venezia, composti da almeno 5 nuclei familiari e riunitisi in Gruppo Attivatore appositamente per il progetto. Le iniziative dovranno avere una durata minima di 6 mesi e il contributo loro accordato non potrà superare la somma di euro 2.500.

"In un momento di crisi economica e sociale, come quella che stiamo attraversando - ha ricordato l'assessore comunale alle Politiche per la Famiglia, Andrea Ferrazzi - è fondamentale investire sulla valorizzazione delle risorse del tessuto comunitario, favorendo lo sviluppo delle relazioni interfamiliari e sostenendo lo scambio intergenerazionale e la solidarietà tra le famiglie."

Il Bando è scaricabile dal sito www.comune.venezia.it o ritirabile agli uffici Urp del Comune di Venezia.

Per informazioni rivolgersi al Servizio Politiche per la Famiglia: telefono 041 2748081, e-mail politichefamiglia@comune.venezia.it.

Sai che c'è?

"Sai che c'è?": al via la campagna per la riduzione dei rifiuti. Pannolini lavabili e coppette mestruali al posto dei prodotti usa e getta


"Sai che c'è? Che penso alla salute, spendo meno e riduco i rifiuti". In altre parole, c'è che per diminuire la spazzatura si possono sostituire i pannolini per bambini e gli assorbenti usa e getta con pannolini lavabili e coppette mestruali. In questo modo si evita la produzione di una tonnellata di rifiuti (6mila pannolini) per ciascun bambino nei primi tre anni di vita, e circa 540 chili di rifiuti (10mila assorbenti) per ogni donna durante la sua vita fertile. E' questo uno dei tasselli della campagna di prevenzione e riduzione dei rifiuti lanciata dall'Assessorato comunale all'Ambiente e da Veritas e presentata questa mattina con una conferenza stampa che si è tenuta al Municipio di Mestre. Per illustrare i tanti vantaggi, non solo ambientali, che derivano dall'adottare questa nuova pratica, sono intervenuti, tra gli altri, l'assessore comunale all'Ambiente, Gianfranco Bettin, il consigliere delegato del sindaco alla Sanità, Bruno Centanini, e i funzionari della Direzione Ambiente del Comune di Venezia, che seguono i progetti per la riduzione dei rifiuti, Mattia Donadel ed Eliana Caramelli.

"L'obiettivo della riduzione della produzione dei rifiuti - ha esordito l'assessore Bettin - si può perseguire sia limitando il volume della spazzatura che va in discarica, e quindi riciclando, sia trasformando i rifiuti in energia, con il termovalorizzatore. Con la campagna 'Sai che c'è?' vogliamo proporre ai cittadini un modo innovativo per diminuire drasticamente un tipo particolare di rifiuti non riciclabili, incentivato anche dal risparmio economico. Le buone pratiche diventano abitudini e si consolidano quando si legano facilmente alla nostra vita quotidiana". Sono molteplici i vantaggi che derivano dall'uso di "alternative sostenibili" a pannolini e assorbenti tradizionali: pannolini lavabili e coppette (queste ultime realizzate con materiali morbidi e flessibili come gomma, lattice o silicone) sono infatti più tollerati, in quanto non irritano la pelle, non contengono sostanze tossiche o irritanti e, nel caso dei pannolini, stimolano i bambini ad un controllo più precoce dei propri bisogni. Non per ultimo c'è l'aspetto economico: l'uso del pannolino lavabile consente innanzitutto un risparmio di circa 1.000 euro a bambino rispetto all'usa e getta, e permette alle famiglie di avere uno sconto del 20% sulla parte variabile della Tia, nei primi tre anni di vita del piccolo.

"Meno rifiuti da smaltire significa più salute - ha concluso Centanini - e la nostra salute, come vogliamo sottolineare anche con la giornata di domenica, dipende anche da noi stessi, da comportamenti e stili di vita sani, come quelli proposti con questa campagna". "Sai che c'è?" sarà lanciata il 16 ottobre a "Vis, Venezia in salute" la manifestazione che si terrà al Parco di San Giuliano, dove saranno anche distribuiti gratuitamente pannolini e coppette. Inoltre, per la diffusione della campagna informativa, il Comune ha avviato una collaborazione con Ames, farmacie private, Azienda Ulss 12, Ospedale classificato Villa Salus, Acp, Aied, Progetto nascere meglio, medici, pediatri, ginecologi, scuole dell'infanzia.

Per il link vi rimando alla pagina del : COMUNE DI VENEZIA

mercoledì 12 ottobre 2011

Centro Prima Infanzia

L'Albero dei Giochi e Corso di massaggio infantile ott-nov 2011

Incontri di gruppo genitori e bambini/e da 0 a 5 anni, per stare insieme con loro e condividere giochi e attività creative

 
Ripartono le attività al Centro Prima Infanzia in vicolo della Pineta n.8, a Carpenedo-Mestre. Le iniziative proposte sono due, divise per fasce d'età: L'Albero dei Giochi e Corso di massaggio infantile
 
bambini attorno ad un albero
L'Albero dei Giochi

E' una attività rivolta ai bambini e bambine dai 20 ai 36 mesi accompagnati dalle loro mamme o dai loro papà.
L'Albero dei Giochi è un'occasione per i genitori di poter usufruire, ma anche di suggerire, proposte di gioco e attività creative da fare insieme ai propri bambini, osservare i propri figli in un gruppo di coetanei, confrontarsi con altri genitori.Un percorso di gruppo di quattro incontri consecutivi di giovedì, dal 13 ottobre 2011 dalle 16:45 alle 18:15
E' necessaria l'iscrizione.
L'attività sarà condotta da educatori di strada del Comune di Venezia
 
 
le mani di una mamma che massaggiano i piedi di un bambino
Corsi di massaggio infantile
Un'offerta rivolta ai genitori con bambini e bambine da 0 a 12 mesi per sperimentare e apprendere un modo nuovo di stare in relazione con il proprio bambino/a attraverso il corpo.
Un percorso di gruppo di cinque incontri consecutivi di venerdì a partire dal 14 ottobre 2011 dalle ore 10:00 alle ore 12:00
E' necessaria l'iscrizione.
L'attività sarà condotta dalla dott.ssa Zuddas Silvia
 
 
  • L'iscrizione e la partecipazione alle attività sono gratuite
  • Gli incontri si terranno presso il Centro Prima Infanzia in Vicolo della Pineta, 8 Mestre
  • Per informazioni e iscrizioni chiamate lo 041614101

sabato 8 ottobre 2011

Family Lab

SABATO 3 dicembre primo Familylab nel Veneto.
Conflitti in famiglia: l'arte di dire ( e ricevere) i No

Orario e Luogo: dalle 14.00 alle 18.00 presso banchina dell'azoto 15e (vicinissimo a Mestre centro) Porto Marghera, Italy

Il seminario sarà tenuto da Isabella Landi (consulente pedagogica) e Roberta Cavallotto (counsellor) che sono Seminar Leader Family Lab, certificate direttamente da Jesper Juul.

La questione dei 'No' da dare e da ricevere è un'arte per nulla scontata, che ci costringe a muoverci dai principi astratti al riconoscimento dei limiti concreti, altrui e propri.
La famosa 'età dei NO' inizia quando, a partire terzo anno di vita il bambino, percependosi come persona separata comincia a dirci chi e e chi non è... e prosegue a fasi alterne per tutto lo sviluppo.
Interpretare i comportamenti di autoaffermazione come una sfida intenzionale e personale alla nostra autorità, significa darne una lettura adultizzante che non aiuta a rapportarci in modo corretto.
Del resto il NO ci fa fare i conti col ns rapporto con le regole, con l'autostima, l'assertività e la nostra concezione della relazione d'amore.... Abbastanza per uscirne quantomeno disorientati....
Quello che ci proponiamo di fare è di aiutare i genitori a trovare, ognuno a loro modo, la terza via tra autoritarismo e permissività, nell'ottica di favorire lo sviluppo del senso di autostima e di responsabilità, con modi ed azioni adatte all'età ed ai bisogni dei figli.

Family Lab è un'organizzazione internazionale di consulenza e sostegno al ruolo educativo in famiglia e nelle istituzioni. Nata nei paesi scandinavi è ora attiva in 11 nazioni in Europa e nel mondo. Curata da Jesper Juul, terapeuta mediatore familiare, formatore, scrittore, si propone di accompagnare gli adulti nella ricerca di un modo personale ed autentico di
educare basato su valori forti ed universali, sul rispetto dell'integrità dei bambini e sullo sviluppo di autostima, consapevolezza e senso di reponsabiltà.

Altri seminari sempre a Venezia:

Gennaio, Febbraio, Marzo (data da stabilirsi):

Sono grande abbastanza la famiglia con figli adolescenti

Genitori comunque: la vita nelle famiglie separate & ricomposte

Fra casa e scuola per una nuova cultura educativa

Per info e adesioni: Lilli Zanatta tel. 349 4792769 email ing.zanatta@firmastudio.it

martedì 4 ottobre 2011

Iniziativa ACI

Vi informiamo che L'ACI ha avviato su tutto il territorio nazionale corsi di formazione ai futuri e neo genitori , per sensibilizzare sull'importanza dei sistemi piu' idonei al trasporto in sicurezza dei figli in auto, indicando i criteri di scelta del seggiolino piu' idoneo e le procedure per il corretto utilizzo.
Anche in sede locale questo Ufficio Provinciale ACI offre interventi informativi e formativi sullo specifico argomento in maniera del tutto gratuita , come in vari corsi gia' effettuati al Distretto Sanitario di Chioggia.
Vi inviamo un breve prospetto delle modalita' di esecuzione e della struttura dei corsi che eventualmente verranno programmati :
Durata interventi : 1 ora .
Partecipanti : max 20 partecipanti
Docenti : Funzionari ACI / URP
Supporti utilizzati : slides illustrative , video , brochure .
Tematiche Trattate : Introduzione corso " trasportACI " in sicurezza
Divieti Sanzioni Eccezioni Esenzioni ( art. 127 Codice della Strada )
Rischi connessi al mancato uso dei sitemi di ritenuta
Come sciegliere il seggiolino
Video sul corretto montaggio dei seggilini
Errori da evitare
Consigli di viaggio.

Alla fine dell' intervento verra' richiesto la compilazione di un questionario di valutazione del gradimento del corso.
Per maggiori informazioni potete telefonare all'Ufficio URP dell' ACI di Venezia al n. 041 2902632 /365 o consultando il nostro sito www.aci.it .

sabato 29 gennaio 2011

Si parte

Vi terremo aggiornati sulle iniziative riguardanti le famiglie, le donne , i bambini, che si svolgeranno nelle zone di Mestre e Venezia.
Se avete iniziative da segnalarci mandate una e-mail a info chiocciola puntodoula.org